tutorial_fl_studio

Tutorial FL Studio – Come iniziare

Vuoi realizzare una canzone o una strumentale e ti serve un software per la produzione musicale? Oggi parleremo di una della DAW più amate al mondo per creare musica al computer: Fruity Loops Studio!

Che cos’è FL Studio?

FL studio è una Digital Audio Workstation lanciata nel 1997 da un’idea della compagnia belga Image-Line.

Caratterizzata dal misterioso frutto raffigurato nel logo (una ghianda? un mango? un peperone?) è uno dei software musicali più utilizzati fra gli artisti e i producer di svariati generi e con diversi background musicali:

da Mike Oldfield ad Avicii, da Tha Supreme a Deadmau5, da Drake a Martin Garrix fino a Stromae e tantissimi altri artisti.

Rispetto ad altri sequencer più tradizionali come Cubase o Logic Pro, FL Studio si basa sull’utilizzo dei loop e dei pattern e questa caratteristica lo rende diverso dalle altre DAW, anche se le funzioni di tutti i programmi sostanzialmente si equivalgono.

FL Studio requisiti di sistema

Qui di seguito riportiamo i requisiti minimi di sistema che sono necessari per installare FL Studio 20:

  • Sistema operativo: Windows 8.1 o 10 e successivi, macOS 10.13.6 (High Sierra) e successivi;
  • Spazio hard-disk: 4gb di spazio minimo;
  • RAM: minimo 4gb di RAM;
  • CPU: più potente è la tua CPU, più strumenti ed effetti puoi eseguire;
  • Processori – Windows: processori Intel e AMD supportati; il chip ARM non è ancora supportato; – macOS: processori Intel supportati; Apple Silicon (M1) è in fase di sviluppo. Rosetta 2 prevede problemi di prestazioni significativi;

Attenzione! Questi sono i requisiti minimi per installare il programma, tuttavia se volete far lavorare il software in multi-traccia, aggiungendo VST e strumenti virtuali pesanti, il nostro consiglio è quello di installarlo su un computer quanto più performante possibile e adatto alla produzione musicale, con caratteristiche nettamente superiori di quelle qui sopra elencate.

Download FL Studio

FL Studio è una DAW a pagamento. É disponibile in diverse versioni: Fruity, Producer, Signature e All Plugins Edition. Potete comprarlo e scaricarlo sul sito ufficiale.

Una differenza interessante che contraddistingue FL Studio dalle altre DAW è che, una volta acquistato, non dovrete più pagare i futuri aggiornamenti che saranno garantiti gratuitamente per almeno 20 anni.

Se volete provarlo prima di acquistare il software, avete a disposizione una prova gratuita di 30 giorni cliccando su Trial Version.

É disponibile anche una versione mobile sia per Android, Apple (versioni 8.0 e successive) che su Windows 10 Mobile.

I primi passi su FL Studio

Creare un nuovo progetto con FL Studio

Qui di seguito vi mostreremo come creare un nuovo progetto di default su FL Studio:

*Nel video dimostrativo abbiamo usato FL Studio 12 Signature Edition;

In genere FL Studio assegna di default un limiter sul master del mixer, seguendo le indicazioni del video qui sopra avrete creato un nuovo progetto senza il limiter sul master.

Configurare la scheda audio su FL Studio

Adesso vi aiuteremo a trovare le impostazioni audio che vi permetteranno di individuare i driver della scheda audio oppure gli asio4all forniti di default con l’installazione della DAW, nel video dimostrativo selezioneremo questi ultimi ma potete scegliere i driver che preferite in base alla scheda audio che possedete:

Tempo (Bpm) e lunghezza battute FL Studio

Qui di seguito vi mostreremo come trovare e cambiare i bpm della vostra traccia/canzone e come regolare la lunghezza dei pattern:

In conclusione

In questa guida basilare, vi abbiamo guidato passo passo su come settare al meglio FL Studio per poter iniziare a dare sfogo alla vostra creatività nel mondo della produzione audio.

Per continuare a seguire i nostri consigli sull’utilizzo di questa DAW, vi invitiamo a seguire i prossimi appuntamenti sull’argomento sul blog di Federiscores.

Alla prossima e buona musica!

Informazioni sull'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su